DSC_5786
Agata Giacobbo

Agata Giacobbo

Wedding Specialist - Fashion Consultant

Wedding Planner ?!? - Parte 2

Nel primo articolo abbiamo preso in esame l’aspetto “scientifico” del mestiere del WP oggi invece vogliamo parlare del lato “artistico”. 

In merito a quest’aspetto bisogna ricordare che un bravo WP collabora sempre con un Wedding Designer affinché, stabilite le linee guida con gli sposi, mentre lui si preoccupa di pianificare e organizzare l’evento, parallelamente il Designer, attingendo alla sua innata creatività, comincerà a disegnare e progettare il matrimonio anche sotto l’aspetto delle scenografie e degli allestimenti. 

Attenzione però a non imbattervi nella figura del WP “All in One”, così definiamo quei Wedding Planner che si occupano in prima persona sia dell’aspetto organizzativo che di quello scenografico. 

A prima vista potrebbero sembrare delle figure più competenti e magari anche più economiche visto che occupandosi di tutto in prima persona hanno meno costi ma se ci riflettete su basta poco a capire che trattasi di persone non qualificate con un’istruzione generalista e che spesso sotto la bandiera del “so fare tutto” ci si ritrovano a non saper far niente. 

Come fa la stessa persona il giorno del matrimonio a stare dietro ai fornitori, risolvere gli intoppi organizzativi, gestire i tempi, affiancare gli sposi e nello stesso tempo dirigere e supervisionare gli allestimenti in chiesa prima e in sala poi, tutto nel medesimo spazio di tempo? 

E se la risposta è (nel migliore dei casi) “Ho dei collaboratori!” Di certo o gli aspetti organizzativi o quelli scenografici  passeranno in second’ordine. Per cui è sempre meglio che siano due le figure coinvolte nei due aspetti affinché, conosciute entrambe, gli sposi abbiano la certezza di condividere con loro gli stessi valori e la stessa visione delle cose e con estrema tranquillità sapere che entrambi gli aspetti (organizzazione e scenografie) saranno trattati in modo eguale e primario. 

Un WP potrebbe avere la capacità di vedere gli ambienti con occhi diversi, non sarà strano, nelle varie inspection che farete con lui, sentirgli dire:  “Wow!!! incantevole questo posto, qui potremmo allestire la torta” e magari voi vedere solo un vecchio e decadente pozzo in disuso. Ma dovrà trasferire e condividere queste sue intuizioni con il Wedding Designer che da professionista sarà capace di capire come un apparente pozzo in decadenza possa trasformarsi in un suggestivo scenario per il taglio della torta…luci, fiori, nastri, specchi e candele (solo per citare qualche elemento scenico) saranno utilizzati con maestria dal Designer e dal suo staff, per realizzare la cornice perfetta al vostro matrimonio. 

Effettivamente la nascita del progetto di nozze forse è la parte che più ci affascina, quando partendo da un foglio bianco la matita comincia a disegnare, passo dopo passo, tutta la storyboard del matrimonio è un momento magico. Si andranno così a delineare tutti i particolari del matrimonio dalla chiesa alla sala, nulla sarà tralasciato, saranno messi in evidenza i punti di forza di ogni ambiente e invece adombrate la varie pecche. Infatti un serio Wedding Designer non vi riserverà nessuna sorpresa, ma vi mostrerà in anteprima cosa si è pensato di realizzare per il vostro evento, vi presenterà delle tavole grafiche che ritraggono passo passo tutti i particolari presi in esame, ad esempio: ingresso e navata della chiesa, altare e banchi, tavolo degli ospiti e degli sposi, tableau e segna posto, ingresso della location e ambiente circostante, ecc… ecc…  Visionate le tavole (i Designer più preparati fanno uso anche del 3D) riuscirete ad essere catapultati al giorno delle nozze e come degli spettatori invisibili riuscirete a vedere e valutare in anteprima il lavoro che sarà svolto così da apportare, se necessario, tutte le modifiche del caso senza il rischio di avere, il giorno reale del matrimonio, brutte sorprese. 

Diffidate infatti da chi vi rassicura con un “non vi preoccupate ci penso io”, è solo un incompetente privo di idee a cui non gli interessano i vostri gusti o opinioni e se magari il bouquet quel giorno non piace alla sposa sarà pronto a dirle “scusa non avevo capito ma ormai non so proprio come aiutarti”. Perciò la progettazione di un evento, anche nell’aspetto degli allestimenti, è un particolare importante che dovrete sempre pretendere e che vi permetterà di evitare spiacevoli sorprese il giorno delle nozze. Una buona pianificazione e progettazione stanno alla base di ogni evento di successo e faranno la differenza, riuscendo a far diventare il vostro matrimonio un piacevole e nostalgico ricordo da conservare nel tempo.

Sarà che questo mestiere ci piace e ci coinvolge, saranno le mille sfaccettature di questa professione  ma ogni volta che parliamo di Wedding Planner non finiremmo mai di scrivere perché ancora è troppo poca la cultura che si ha su questa figura e troppe le persone che si improvvisano.