Agata Giacobbo

Agata Giacobbo

Wedding Specialist - Fashion Consultant

La Conferma di TOPOLINO

Ogni promessa è debito!

Così non potevamo non onorare la nostra promessa…

Per cui chiuse a fatica le valigie e biglietti alla mano, ci imbarchiamo su un volo per Parigi. 

La promessa da onorare era quella di accompagnare un piccolo bimbo di 4 anni (che per noi ha un posto speciale nel nostro cuore) alla scoperta del magico mondo di Disneyland.

Come sapete, visto che tanti ci avete seguito sui social, siamo partiti e ci siamo catapultati in quell’atmosfera di fiaba tipica di tutte le favole della Disney. 

Chi c’è stato sa di cosa parliamo, basta leggere già dall’ingresso la scritta Disneyland Paris che ritorni indietro di anni, ti senti un bimbo in mezzo ai bimbi e in modo automatico e incontrollato il tuo volto si colora del tuo migliore e genuino sorriso.

Luci, colori, musica tutto ti riporta indietro nel tempo, nei tuoi occhi e in quelli di chi ti sta intorno vedi meraviglia e stupore, felicità, spensieratezza e tanto divertimento.

E così, inaspettatamente, mentre camminavamo tra i fiabeschi viali è arrivata la Conferma di Topolino.

Si…Topolino ci ha dato conferma!

 

Ci ha confermato 2 + 3  punti che da sempre sosteniamo…
 
Copia di IMG_7051

1. L’importanza delle scenografie. Stentiamo a credere che Disneyland avrebbe avuto lo stesso successo se avesse realizzato tutto il parco con scenografie modeste e poco curate nei particolari.

Ogni cosa è al suo posto, ogni cosa è studiata, ha proporzioni, colori, luci e forme in linea con le sensazioni che vogliono suscitare. Nulla è lasciato al caso, tutto è realizzato per stupire e meravigliare anche un pubblico adulto. D’altronde la prima cosa che ti stupisce e ti cattura appena entri nel parco sono proprio le scenografie e gli allestimenti di tutto l’ambiente che ti circonda.

2. L’importanza dell’organizzazione. A nulla però sarebbero valsi gli sforzi di architetti, designer e scenografi per realizzare questa meraviglia se poi entrando all’interno del parco il caos e la disorganizzazione l’avessero fatta da padrone.

Altro che divertimento, sarebbe stato solo un continuo lamentarsi di questa cosa o di quella cosa che non va…che non funziona. Invece ti accorgi subito che il parco è come una grande macchina che si muove sincrona grazie a tutti i suoi ingranaggi.

Tempi, movimenti di tutto il personale, ritmi, indicazioni, assistenza, studio delle dinamiche, gestione della grande mole di persone… tutto è studiato, tutto è perfettamente sincrono, tale che ti permette di vivere al massimo la magica esperienza all’interno del parco.

IMG_7009

Quindi Topolino ci ha confermato quello cha da sempre abbiamo sostenuto e su cui abbiamo fondato il nostro metodo di lavoro.

Ovvero organizzare matrimoni che siano perfettamente curati sia nelle scenografie che nell’organizzazione, perché solo quando questi due aspetti si equivalgono si ottiene il massimo risultato.

Perché al pari di Disneyland un Matrimonio bello sotto l’aspetto scenico ma con un’organizzazione poco attenta o viceversa un Matrimonio organizzato perfettamente ma con scenografie mediocri non riuscirà mai a far esclamare Wow agli sposi né a tutti gli ospiti, perché sarà sempre carente sotto uno o l’altro aspetto.  

Ma Topolino ci ha confermato anche altri 3 aspetti che da anni curiamo nei matrimoni che seguiamo.

1. L’importanza del Divertimento. Il divertimento è una componente che non deve mai mancare, ognuno nella forma e nelle modalità che meglio crede ma non deve mai mancare in un evento come il matrimonio. 

A Disneyland grandi e piccini si divertono allo stesso modo ognuno secondo i suoi canoni ma tutti ne erano pervasi e tutti avevano in sorriso sul loro volto e qui arriviamo ad un altro punto che abbiamo in comune con Topolino… 

2. L’importanza del Sorriso. Si, il sorriso, quello rilassato, quello divertito, quello amorevole di chi ti vuole bene. Questo è un aspetto da non trascurare mai in un evento.

A Disneyland i sorrisi sono infiniti, sono sorrisi tra amici, tra genitori e figli, tra moglie e marito, tra fidanzati, tra bambini, tra staff e perfetti sconosciuti, sono sempre presenti sui volti di ognuno a simboleggiare il gradimento, la soddisfazione e l’appagamento che stanno provando in quel momento vivendo quell’esperienza. Ed ecco l’ultimo aspetto che ci ha confermato Topolino… 

3. L’importanza dell’Esperienza. Costruire un’esperienza è un qualcosa di complesso, ci sono tanti aspetti da valutare, da controllare, da analizzare, da studiare, da testare.

Devi conoscere perfettamente il tuo lavoro per riuscire a proiettarti nel tempo e nello spazio ed essere in grado nel presente a immaginare tutto con gli occhi di chi vivrà quel tempo e quello spazio nel futuro. Come si sentirà, cosa vedrà, di cosa avrà bisogno… e di certo a Disneyland questo lo hanno fatto e molto bene.

È indubbio che molte cose con il tempo le avranno migliorate ma si capisce subito che sono veri specialisti nel loro settore…spesso imitati ma inarrivabili. 

Lo stesso diciamo agli sposi che seguiamo quando li aiutiamo a creare la giusta esperienza che vivranno loro e i loro ospiti il giorno del matrimonio. Deve essere un’esperienza unica e per funzionare deve essere studiata e organizzata nel minimo dettaglio.

 
Per cui… ti diciamo grazie Topolino, perché ci hai dimostrato che anche tu la pensi come noi!

 

Però Topolino in una cosa siamo diversi…

I visitatori del tuo parco possono rivivere l’esperienza ogni volta che lo vorranno mentre a noi, ai nostri sposi e ai loro ospiti per il matrimonio c’è data solo una possibilità.

Ciao Topolino…ci rivediamo presto!

P.S. Lo sai Topolino il bimbo di 4 anni di cui ti abbiamo parlato si chiama Thomas ed è il primo figlio di una coppia di sposi che anni fa abbiamo aiutato a organizzare il matrimonio e poiché la vita è la favola più bella, quella coppia di sposi ha deciso che dovevamo battezzare noi il piccolo Thomas. Ed oggi eccoci qua…il resto lo conosci….